Dal 1° gennaio conferibili nell’umido nuovi materiali realizzati in plastica biodegradabile e compostabile

Nuovo passo verso una raccolta differenziata sempre più spinta. Agno Chiampo Ambiente ha recentemente siglato la convenzione con il consorzio Biorepack della famiglia CONAI che, come missione, ha la raccolta e il riciclo degli imballaggi in materiale compostabile.

Continua a leggere

“ScuolaPark”, l’opera omnia sulla sostenibilità a disposizione delle scuole

Dopo la sospensione forzata dovuta alla pandemia, sono riprese le attività didattiche di Agno Chiampo Ambiente rivolte alle scuole primarie e secondarie di primo grado dei 22 Comuni dell’Ovest Vicentino per cui la società gestisce il ciclo integrato dei rifiuti.

Continua a leggere

In arrivo un altro sciopero nazionale: possibili disagi il 13 dicembre

Le sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Fiadel hanno proclamato un nuovo sciopero nazionale del comparto igiene ambientale, che si svolgerà lunedì 13 dicembre. La società Agno Chiampo Ambiente comunica che in tale giornata non sarà in grado di assicurare (salvo revoca dello sciopero o mancata adesione allo stesso da parte dei lavoratori) i servizi di igiene ambientale.

Potrebbero quindi verificarsi dei disagi nella raccolta porta a porta dei rifiuti e negli altri servizi che la società gestisce per conto di 22 Comuni dell’Ovest Vicentino.

In caso di sciopero, i servizi di igiene ambientale saranno ripristinati dal giro di raccolta successivo, secondo il calendario dei diversi Comuni soci.

Possibili disagi per lo sciopero dell’8 novembre

A seguito della proclamazione dello sciopero nazionale del comparto igiene ambientale da parte di Cgil, Cisl, Uil e Fiadel per lunedì 8 novembre, la società Agno Chiampo Ambiente comunica che in tale giornata non sarà in grado di assicurare (salvo revoca dello sciopero o mancata adesione allo stesso da parte dei lavoratori) i servizi di igiene ambientale.

Potrebbero quindi verificarsi dei disagi nella raccolta porta a porta dei rifiuti e negli altri servizi che la società gestisce per conto di 22 Comuni dell’Ovest Vicentino.

In caso di sciopero, i servizi di igiene ambientale saranno ripristinati dal giro di raccolta successivo, secondo il calendario dei diversi Comuni soci.

Introduzione del Green pass nei luoghi di lavoro, la società Agno Chiampo Ambiente annuncia possibili disagi

“È uno scenario particolarmente incerto e preoccupante. Temiamo per le conseguenze che potrebbe avere sulla regolarità del servizio”. Non usa mezzi termini il Presidente di Agno Chiampo Ambiente, Alberto Carletti, in merito agli effetti che potrebbe avere, a partire dal 15 ottobre, l’introduzione dell’obbligo del Green pass nei luoghi di lavoro.

Continua a leggere

Sciopero nazionale, disagi sul territorio

Lo sciopero generale nazionale dei lavoratori del settore dei servizi ambientali, andato in scena oggi con un’adesione di circa il 50% dei dipendenti di Agno Chiampo Ambiente, ha causato pesanti ripercussioni nella raccolta dei rifiuti, in particolare a Valdagno e in alcune zone di Arzignano, Brendola, Montecchio Maggiore e Recoaro Terme.

“Nel caso gli operatori questa mattina non abbiano effettuato la raccolta – afferma il Presidente di Agno Chiampo Ambiente, Alberto Carletti -, invito i cittadini a ritirare i sacchetti o i bidoncini dalla strada (viste anche le alte temperature di questi giorni che potrebbero causare cattivi odori) e a tenerli in casa fino al prossimo turno di raccolta, che avverrà secondo il calendario comunale”.

Bilancio ancora positivo e riconferma delle cariche

Un bilancio solido e la riconferma, al completo, del Consiglio di Amministrazione. L’assemblea dei 23 Comuni soci di Agno Chiampo Ambiente ha promosso, con il proprio voto, il lavoro fin qui svolto e gli importanti progetti che saranno realizzati nel prossimo futuro per migliorare sempre di più la gestione del ciclo integrato dei rifiuti.

Continua a leggere

Ecco “Junker”, la nuova app per differenziare meglio e favorire l’economia circolare

Un “tutor” intelligente per la raccolta differenziata, che riconosce i prodotti dal codice a barre o addirittura da una foto, e spiega come conferirli correttamente, distinguendo tutti i materiali che lo compongono.

Continua a leggere