Sciopero nazionale, disagi sul territorio

Lo sciopero generale nazionale dei lavoratori del settore dei servizi ambientali, andato in scena oggi con un’adesione di circa il 50% dei dipendenti di Agno Chiampo Ambiente, ha causato pesanti ripercussioni nella raccolta dei rifiuti, in particolare a Valdagno e in alcune zone di Arzignano, Brendola, Montecchio Maggiore e Recoaro Terme.

“Nel caso gli operatori questa mattina non abbiano effettuato la raccolta – afferma il Presidente di Agno Chiampo Ambiente, Alberto Carletti -, invito i cittadini a ritirare i sacchetti o i bidoncini dalla strada (viste anche le alte temperature di questi giorni che potrebbero causare cattivi odori) e a tenerli in casa fino al prossimo turno di raccolta, che avverrà secondo il calendario comunale”.

Bilancio ancora positivo e riconferma delle cariche

Un bilancio solido e la riconferma, al completo, del Consiglio di Amministrazione. L’assemblea dei 23 Comuni soci di Agno Chiampo Ambiente ha promosso, con il proprio voto, il lavoro fin qui svolto e gli importanti progetti che saranno realizzati nel prossimo futuro per migliorare sempre di più la gestione del ciclo integrato dei rifiuti.

Continua a leggere